GRIS30 Gestione Rete Impresa

Il progetto si propone di:

  • fornire alle piccole e micro imprese uno strumento di gestione  per le attività commerciali  e di relazione, aumentandone  la visibilità e la capacità di azione e stimolandone la crescita economica
  • promuovere l’aggregazione e la collaborazione tra imprese, la condivisione delle conoscenze, la creazione di valore sociale attraverso un modello organizzativo a rete di tipo paritetico.

www.gris30.eu

Scambia Libro

Scambia Libro

MERCATINO DEL LIBRO USATO

4° EDIZIONE dal 13/6 al 30/09
SCUOLA MEDIA “P. MANTEGAZZA”
Via Gozzano/ SAN TERENZO(SP)

Scambia Libro

Cerchi libri scolastici ?
Vuoi vendere i tuoi libri usati ? Telefona a

Pina 3389478984 Daniela 3474964949

3389478984/ 3474964949

info (at) scambialibro.it

>>>>>>>> Cerca Libro >>>

Servizi Informatici Srl
  • Consulenza e assistenza software e sistemi
  • Innovazione tecnologica
  • Gestione aziendale, e-commerce, applicazioni web
  • Virtualizzazione e Cloud computing

web: www.serviziinformatici.com Tel: +393275790231

 

sociale
Il fodo di Lerici

 LERICI RIBELLE

Il mio primo ricordo della villa del “Fodo” risale all’infanzia: come tutti i bambini di Lerici, nelle belle domeniche andavo in collina, alla Rocchetta o a Montemarcello. Mio padre, lericino e lavoratore del Muggiano, mi raccontava della tipografia clandestina. Poi ci sono tornato da ragazzo, dopo aver letto il bel libro di Giuseppe Fasoli a essa dedicato (si veda, in questa rubrica,”Giuseppe Fasoli, un comunista, un cristiano, un liberale”, 16 giugno 2013). Ora è una mia meta consueta, in compagnia degli amici della sezione Anpi di Lerici. Sono salito al “Fodo” anche nei giorni scorsi, per celebrare il 25 aprile. C’erano i ragazzi delle scuole, con i loro insegnanti e con le guide naturalistiche del Parco Montemarcello-Magra. Mario Peoni dell’Anpi ha raccontato la storia della tipografia clandestina, avvincente come un romanzo. Qui vennero stampati i volantini dello sciopero del marzo 1944, commemorato il 24 aprile all’Oto Melara dal Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz. La tipografia fu installata nel novembre 1943. La macchina, pesantissima, fu prelevata a Spezia e nascosta in un carro coperto di fieno trainato da un robusto cavallo. Giunta  a destinazione, fu montata all’interno di una cisterna sotterranea nell’aia della villa, in modo tale che non se ne sentisse il rumore durante il funzionamento. Un partigiano stampava, l’altro sorvegliava.

Add a comment
Leggi tutto...
 

.. e questo è il fiore del partigiano, nato nella Libertà

  • Art. 1.
    L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
  • Art. 2.
    La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
  • Art. 3.
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, dilingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
  • Art. 4.
    La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività
    o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
  • .....
  • Art. 9.
    La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
    Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

Costituzione Italiana (PDF)

Add a comment
 

 

We are happy  From .......  Lerici

Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti".
La luna e i falò, Cesare Pavese

Add a comment
 

Verso la fine del 2007 un gruppo di amiche, mamme di alunni del comprensorio di Lerici, spinte da un grande desiderio di avvicinarsi alla musica, iniziano, incoraggiate dal dirigente scolastico 'La Preside', prof. Bacchini, a prendere lezioni di canto. Nel dicembre 2007 il primo concerto pubblico 'InCanto di Natale nel Golfo dei Poeti' organizzato dal Comune di Lerici e S.T.L. in piazza Garibaldi per le feste di Natale. Il 'coro delle mamme' che si dà nome 'Incanto',  nome scelto per rappresentare la speciale sensazione di poesia che esce dalla musica. Nel 2010 esordisce 

Attualmente il gruppo è composto da 12 coriste dirette da Cristina Benefico con un repertorio che spazia dal medioevo alla musica contemporanea e pop, alla musica vocale a cappella. Negli ultimi tre anni sono stati realizzati diversi programmi di concerto, sia di musica antica che moderna con l'accostamento di musica vocale e strumentale e con la lettura di prosa e testi poetici, coinvolgendo musicisti classici e pop, attori e cantautori. L'idea dell'ultimo spettacolo ispirato al musical 'Forza venite gente!' nasce l'anno scorso dopo il concerto di Natale a Tellaro su stimolo del pubblico presente. Lo spettacolo viene programmato e realizzato nella chiesa di S.Francesco di Lerici nelle manifestazione del 'Presepe Vivente'. Per l'occasione il coro si è ampliato inserendo le voci maschili di 7 coristi e un gruppo di 4 voci soliste, con una base strumentale composta da tastiere, chitarra, basso e batteria e una voce narrante. C

Add a comment
 
Presepe Vivente 2013 Lerici

Presepe Vivente 14-15 Dicembre

Add a comment
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 4