Legambiente 5 misure concrete

Legambiente scrive ai sindaci delle città italiane: “La ripartenza ha bisogno di soluzioni green innovative e coraggiose per la mobilità, non restituiteci le vecchie città.”

Mobilità post COVID 19: ecco 5 misure concrete

caras delicias

CARAS DELICIAS - Bianco di carattere deciso e armonioso della Cantina Belmesseri

Sette ettari di terreno a pochi chilometri da Pontremoli, due ettari a terrazze lungo  le sponde del fiume Verde, sono dedicati alla coltivazione di vitigni autoctoni come la Durella, la Pollera e la Merlarola insieme ai Merlot, Syrah, Cabernet Sauvignons e Vermentino. Il marchio è stato creato nel 2009 ma ha già ottenuto riconoscimenti di qualità come il Bancarl’Vino. Per informazioni +39 3464967196

Legambiente - tesseramento

Campagna Tesseramento 2020

contatta Giovanni 3275790231 - Tiziana 3334580704

Legambiente circolo di Lerici

Circolo LEGAMBIENTE Lerici

GRIS30 Gestione Rete Impresa

Il progetto si propone di:

  • fornire alle piccole e micro imprese uno strumento di gestione  per le attività commerciali  e di relazione, aumentandone  la visibilità e la capacità di azione e stimolandone la crescita economica
  • promuovere l’aggregazione e la collaborazione tra imprese, la condivisione delle conoscenze, la creazione di valore sociale attraverso un modello organizzativo a rete di tipo paritetico.

www.gris30.eu

Servizi Informatici Srl
  • Consulenza e assistenza software e sistemi
  • Innovazione tecnologica
  • Gestione aziendale, e-commerce, applicazioni web
  • Virtualizzazione e Cloud computing

web: www.serviziinformatici.com Tel: +393275790231

 

There are no translations available.

Pesto Genovese

Ricetta Ufficiale

Sette sono gli ingredienti della ricetta originale:

  • foglie di basilico ligure
  • aglio di Vessalico (varietà meno forte e più dolce al palato)
  • pinoli nazionali
  • Parmigiano Reggiano
  • Pecorino stagionato
  • olio extravergine di oliva ligure
  • sale marino grosso

nel caso si voglia usare il pesto per accomapagnare del pesce bollito si puo' aggiungere maggiorana e timo.

LA PREPARAZIONE DEL PESTO

Indichiamo delle quantità per condire 600 gr di pasta (spaghetti, trenette, bucatini, orecchiette, trofie, maccheroncini), consigliando di usare una pasta rugosa e irregolare, capace di raccogliere e trattenere il condimento. Le quantità indicate possono essere variate per armonizzare al meglio gli ingredienti utilizzati.

2 spicchi d'aglio, sale marino grosso q.b., 50 gr di foglie di basilico, 15 gr di pinoli, 70 gr di parmigiano, 30 gr di pecorino, 100 ml d'olio

Il primo passo consiste nel pulire le foglie del basilico: fatelo con un panno morbido, senza bagnarle. In alternativa, lavatele ma lasciatele asciugare perfettamente: questo passaggio va fatto con delicatezza, perché se le foglie si stropicciano o si spezzano risulteranno annerite e renderanno amaro il sapore del pesto. Utilizzate un mortaio di marmo e un pestello di legno, con i quali ridurrete in poltiglia per primi i due spicchi d’aglio sbucciati e qualche grano di sale.

Aggiungete quindi le foglie di basilico e il sale rimanente, e con movimenti circolari continuate a pestare: vedrete che dal basilico uscirà un liquido verde vivido, è questo il momento di mettere i pinoli.

Infine, continuando a mescolare, aggiungete i formaggi grattugiati e l’olio, a filo, poco alla volta.

Il pesto, oltre che a condire la pasta puo' essere usato per i gnocchi, le lasagne, la focaccia, le piadine, la bruschetta e, come salsa, per accompagnare pesce bollito. Ricordarsi che il pesto non va mai cotto perchè si ossida. (per le lasagne è consigliabile limitare la passata in forno e mitigare l'effetto del calore con la besciamella)